L'infiltrazione con acido ialuronico

L’infiltrazione con acido ialuronico ha come effetto immediato il ripristino del liquido sinoviale consentendogli di funzionare come lubrificante e ammortizzante.

La terapia infiltrativa di ialuronati riduce il dolore e migliora la mobilità dell’articolazione trattata, quindi ha un’azione curativa ma anche preventiva nei confronti dei tessuti perché riduce la penetrazione di cellule infiammatorie e di mediatori dell’infiammazione.

Nel grafico si vede come il protocollo PROmovia si sia dimostrato efficace nel ridurre il dolore già dopo la prima somministrazione del prodotto. Dopo le tre infiltrazioni previste anche il range di movimento sia flessorio che estensorio aumenta sensibilmente.
Non sono stati osservati effetti collaterali o reazioni sistemiche.

L’acido ialuronico è costituito da catene lineari di polisaccaridi responsabili delle elasticità e della capacità di assorbire l’energia; il liquido sinoviale sano contiene alte concentrazioni di acido ialuronico.

Grazie alla capacità di trattenere acqua l’acido ialuronico può smorzare numerose sollecitazioni fisiche che agiscono sull’articolazione, svolgendo un effetto elastico. Quindi la stessa molecola può esplicare sia una funzione lubrificante che come ammortizzatore a seconda del grado di sollecitazione cui è sottoposta l’articolazione.

Nel liquido sinoviale queste funzioni sono svolte esclusivamente dall’acido ialuronico endogeno.

Nei casi di artrosi si ha la perdita delle proprietà chimico fisiche degli ialuronati con conseguenza perdita della loro elasticità e viscosità. La conseguenza è l’interruzione della funzione di supporto e di nutrimento della matrice cartilaginea che si altera progressivamente in modo degenerativo.